La Semiteca

La prima Semiteca della Svizzera italiana: a Spazio Elle, Locarno

Tutto iniziò con una scatola piena di semi. In realtà, serviva per il consueto scambio dei semi che viene organizzato ogni anno da Lortobio e Pro Specie Rara. Questo febbraio però tutto è diverso. Non è consentito incontrarsi di persona. Mi sono chiesta: Come far arrivare tutti questi semi a chi ne ha bisogno? Partendo dal principio di usare il cambiamento in modo creativo, inizia dunque una ricerca sul concetto inglese di «seed library», una sorta di biblioteca per semenza autoprodotta. Così dal problema è nata la soluzione: creare una SEMITECA! Ho pubblicato l’idea su facebook e nel giro di poche ore viene accolta con entusiasmo da varie persone. Dopo solo due settimane viene inaugurata la prima Semiteca a Locarno all’interno del progetto Oggettoteca. Da inizio marzo è quindi possibile donare la propria semenza di ortaggi, erbe aromatiche e fiori e prenderne in prestito. L’armadio, di libero acceso, è posizionato accanto all’entrata principale. Tre altre Semiteche sono già in fase di sviluppo a Lugano, Roveredo e ai Monti sopra Carasso.


Lo scambio di semenza è volto a favorire:
• la riproduzione di semi adatti alla nostra bio-regione
• la sovranità alimentare e l’indipendenza dalla vendita commerciale di semenza
• lo scambio di sapere sulla cultura del seme nella rete locale
• la biodiversità e la coltivazione di alimenti nel contesto urbano


Sono proprio felice di vedere come da un piccolo seme possa nascere una rete di sostegno con tante persone ed associazioni coinvolte! Questo piccolo progetto è la prova che con l’entusiasmo, un po’ di creatività e senza alcun finanziamento si possono trovare delle soluzioni molto concrete. La Semiteca porta un messaggio importante sulla solidarietà, la resilienza della rete sociale e l’importanza dei semi auto-prodotti. Notizie come queste ci fanno bene – soprattutto in questo periodo di incertezze, sfide e cambiamenti che viviamo.

Visto la stagione di semina era importante partire subito con una proposta semplice da realizzare. Chiaramente occorre tempo per maturare, per fare sì che la Semiteca non sia solo un luogo di scambio di semi ma anche di saperi. Si sta quindi lavorando per creare i materiali informativi per realizzare una buona semina e raccolta dei semi.

instagram

Chiudi il menu